le icone leccesi di Barillari in mostra

0
24

articolo ripreso da portalecce
e scritto da Andrea Pino
[ad_1]

Proseguono gli eventi culturali voluti dalla diocesi e dal Comitato del Giubileo Oronziano e sostenuti dalla cooperativa ArtWork in preparazione alla festa patronale.

 

 

Stasera, come anticipato ieri, alle 19.30 nel chiostro dell’antico seminario (come tutti gli eventi culturali programmati) si terrà la presentazione di “Lecce Sacra” a cura di Mario Cazzato, una ristampa anastatica dell’opera del 1634 di Giulio Cesare Infantino.

Domani 23 agosto alle 19.30, il vernissage della mostra fotografica “Pietra Preziosa” realizzata da Bruno Barillari. Ventuno scatti del celebre fotografo salentino dedicati alla bellezza della città, rivelata attraverso i suoi edifici di pietra e i suoi angoli più rappresentativi – immortalati nelle ore in cui la luce li rende più suggestivi – nonché nei momenti silenziosi del primo lockdown. La mostra resterà aperta fino al 30 settembre dalle 9 alle 21; ingresso gratuito per i possessori del biglietto LeccEcclesiae.

“Bruno Barillari – si legge sul suo portale – nasce a Galatina il 3 aprile del 1973. Eredita la passione per la fotografia insieme ad una Rolleiflex biottica GX 2,8 nel 1987. A pochi esami dalla laurea in economia e commercio a Parma si diploma invece, nel 1997, all’Istituto italiano di fotografia di Milano”. “…preferendo lavorare con la luce che vivere di riflesso… Dedica il tempo libero alla ricerca, nell’accezione pura del termine. Odiando le etichette, soprattutto nel suo settore, ama considerarsi semplicemente un uomo che scatta fotografie. Attualmente è docente di ritratto in studio, Stilllife e Photoshop presso Fotoscuolalecce e docente di direzione della fotografia all’Accademia di belle arti di Bari”.

“Ha tenuto seminari all’Università del Salento nella scuola di Storytelling e Placetelling e al Dams sulla fotografia digitale. Collabora attivamente dal 2015 come direttore editoriale della collana “Libri di Fotografia” per conto di Raggio Verde Edizioni. Fotografo e videomaker dedica alla “semplicità” un ruolo fondamentale nel suo modo di vedere e riprendere convinto che ad oggi sia forse l’unico modo coerente di esprimersi indipendentemente dal mezzo che si sceglie per farlo”. Numerose le pubblicazioni e le mostre.

Giovedì 25 agosto alle 20.30 la rappresentazione dal titolo: “Il creato parla e il potere si racconta”, un reading teatrale sui temi dell’enciclica di Papa Francesco Laudato si’, opera di Maria Francesca Mariano messa in scena dalla compagnia Témenos Recinti teatrali con l’introduzione di Elsa Valeria Mignone, procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.

Venerdì 26 agosto, giorno della festa patronale, infine, dalle 10 alle 15 e dalle 17 alle 21, in Piazza Duomo, un annullo filatelico a cura di Poste Italiane per la chiusura del Giubileo Oronziano; dalle 21 alle 24, invece, sempre presso il chiostro del seminario, ArtWork offrirà l’ingresso gratuito a “Chiostro di luce”, il video mapping realizzato dalla stessa cooperativa e progetto vincitore del bando Co-operarte, promosso dalla Conferenza episcopale italiana, da Confcooperative e da Fondosviluppo.

 

[ad_2]