articolo ripreso da portalecce
e scritto da Andrea Pino
[ad_1]

Una cerimonia semplice ma suggestiva, allietata dal suono della banda, nel chiostro dell’antico seminario, ha dato il via ieri mattina all’iniziativa di Poste Italiane su invito della diocesi alla giornata di annullo filatelico speciale per la chiusura del Giubileo Oronziano.

 

 

L’arcivescovo Michele Seccia ha così annullato le prime due cartoline, assistito dai rappresentati di Poste Italiane (GUARDA). Sono seguite le foto di rito mentre il Gran Concerto Bandistico “Città di Lecce” eseguiva la marcia “Squinzano” del maestro Michele Lufrano.

Poi per tutta la giornata, in Piazza Duomo, in un gazebo nei pressi del campanile, l’annullo filatelico a cura di Poste Italiane per la chiusura del Giubileo Oronziano per ue tipologie di cartoline rappresentative dell’iconografia oronziana, fissata dagli scatti del fotoreporter della diocesi di Lecce, di Arturo Caprioli.

 

 

Racconto per immagini di Arturo Caprioli.

 

 

[ad_2]