articolo ripreso da portalecce
e scritto da Andrea Pino
[ad_1]

“Tra le diverse categorie che sono state individuate per il Giubileo Oronziano, non poteva mancare il mondo della sanità che, soprattutto in questo tempo, è stato particolarmente impegnato per il servizio dell’intera comunità, ma che ogni giorno si spende per la tutela della salute, nel silenzio e nel diuturno sacrificio”.

 

 

 

Sono le parole che l’arcivescovo Michele Seccia ha rivolto in un messaggio-invito al mondo della sanità in vista di martedì 19 ottobre quando è in programma il Giubileo Oronziano per tutti gli operatori sanitari. I convenuti si ritroveranno in Piazza Duomo alle 18.15 in modo da varcare ordinatamente la Porta Santa della cattedrale e prendere posto in chiesa, dove, alle 18.30 si reciterà il rosario, al cui termine verrà rivolta la preghiera a Sant’Oronzo. Alle 19 il vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, Vito Angiuli presiederà la solenne eucarestia e rivolgerà un particolare pensiero a tutto il mondo della sanità locale.

“Tanti di voi – prosegue Seccia nella lettera – sono presi ogni giorno dalle emergenze ospedaliere e si prodigano per il prossimo. Nelle difficoltà, vi invito a rivolgervi a Sant’Oronzo, primo infermiere cristiano del Salento, affinché il vostro lavoro sia benedetto e porti frutto”.

“Come vostro vescovo e pastore – conclude l’arcivescovo -, vi chiedo di non mancare a questo importante appuntamento e vi auguro un buon giubileo oronziano”.

[ad_2]